Tag

, ,

In un era dove le macchine prendendo il sopravvento sul lavoro umano, ecco che anche il mestiere più antico del mondo pere giungere al suo capolinea.
Realtà o l’ennesima buffa trovata?
Stiamo parlando di prostitute robot.
Alcuni ricercatori neozelandesi ipotizzano che questo tipo di mercato entrerà in pieno vigore già dal 2050. Ciò renderà il cosiddetto “turismo sessuale” una pratica “rispettabile”, salvaguardando i diritti umani oltre che le malattie sessualmente trasmissibili.

I robot avranno sembianze del tutto realistiche, come tali son già le apparenze delle bambole gonfiabili.
Ma sexy shop “hi-tech” son forse ancor più vicini di quanto ipotizzato. Il limite del duemila e cinquanta infatti, sembra quasi sin troppo lontano per la realizzazione di questo tipo di realtà.

Ecco quindi che per una notte di passione, si potrà pagare con la propria MasterCard e programmare il proprio iter sessuale con semplici click.
E chissà, magari ricevere pure uno scontrino con tanto di “Grazie e Arrivederci”.

I più romantici, poi, potranno aspirare all’evolversi di una storia fra “L’uomo bicentenario” e il “Moulin Rouge”.
Un mix davvero drammatico.

Annunci